Come utilizzare l’oscillatore stocastico per avere una strategia di trading

L’oscillatore stocastico fa parte della grande famiglia degli indicatori di trading.

È stato costruito per mettere a confronto il prezzo di chiusura di un determinato asset con i suoi minimi e massimi recenti, all’interno di un periodo di tempo definito.

Fornisce quindi letture che oscillano tra valori compresi tra 0 e 100, con il fine di evidenziare l’indicazione dello slancio o momentum, del titolo.

Gli indicatori trading sono dei formidabili strumenti di analisi tecnica e matematica, molto precisi ed evoluti. E sono quelli più utilizzati dalla maggior parte dei trader professionisti per le loro analisi.

Quando si inizia ad investire nei mercati telematici, si possono incontrare delle difficoltà per analizzare al meglio e capire perché avvengono le varie oscillazioni finanziare dei titoli.

Ed è quindi necessario imparare ad utilizzare le tante analisi tecniche messe a disposizione nelle varie piattaforme e tra queste, quelle più utilizzate troviamo l’oscillatore stocastico.

Ad esempio, utilizzando una delle migliori piattaforme di trading, a questo link trovi la guida su come funziona eToro, dove puoi trovare delle ottime demo dimostrative, da abbinare alle simulazioni di investimento, in modo da capire se le tue analisi stanno funzionando, senza rischiare nulla.

Apri un conto demo su Etoro e prova la strategia di trading con indicatore oscillatore stocastico

Quindi, per progredire in tutte le strategie di investimento, è assolutamente necessario imparare a utilizzare questo fondamentale supporto tecnico analitico.

Anche perché oggi l’analisi dei volumi è diventato il principale modo per comprendere ed interpretare le oscillazioni dei prezzi di tutti i diversi asset finanziari che intendiamo studiare per investire.

Come nasce l’oscillatore Stocastico

Facciamo un breve accenno come è stato creato questo indicatore di trading.

Tutto inizio negli anni ’50, quando un ricercatore e analista finanziario ha iniziato ad utilizzare questo strumento per fare analisi tecniche per titoli di Borsa.

Da tali studi, ha capito come utilizzarlo per confrontare il valore del prezzo di chiusura di un titolo, rispetto al massimo e ad al minimo, in un definito periodo temporale.

Inoltre, oltre a misurare la forza del movimento dei prezzi, con l’oscillatore si poteva anche prevedere i punti di inversione dei mercati.

Ha anche capito che questo oscillatore si poteva utilizzare in combinazione con altri strumenti di analisi, come i rintracciamenti di Fibonacci, le Onde dei Eliot ed altri, per affinarne le analisi degli asset da studiare.

Come nasce l’oscillatore Stocastico
fare trading con l’oscillatore stocastico

Caratteristiche principali dell’oscillatore stocastico

Questo indicatore di trading confronta il prezzo di chiusura di un titolo, con i valori minimi e massimi, raggiunti dallo stesso, in un determinato periodo di tempo.

Le letture fornite dai dati, oscillano tra i valori di 0 e 100, per fornire un’indicazione dello slancio del titolo.

Fornisce delle letture chiamate stocastiche, che sono espressioni percentuali dell’intervallo di negoziazione del titolo da analizzare all’interno dell’intervallo di tempo preso in considerazione.

In genere, in queste piattaforme, l’impostazione standard è basata su un periodo con valore 14: ogni ora, ogni giorno, od altro.

Le letture che si avvicinano allo 0 rappresentano il punto più basso dell’intervallo di trading. Mentre una lettura tendente a 100 indica il punto più alto all’interno del periodo di riferimento.

Per comprendere meglio come lavora l’oscillatore stocastico è necessario analizzare i seguenti punti:

  • Come è ideato e strutturato l’oscillatore;
  • Le formule di applicazione ed il settaggio dei dati;
  • Le strategie di trading da applicare e mettere in atto.

In questo articolo spiegheremo meglio con funziona e come utilizzarlo per studiare le strategie di trading.

Una volta capito cos’è un oscillatore stocastico, per capire meglio il suo funzionamento, suggeriamo di testarlo all’interno delle Demo fornite dalle varie piattaforme di trading on-line.

Apri un conto demo su Etoro e prova la strategia di trading con indicatore oscillatore stocastico

Ad esempio, se utilizzi la piattaforma di eToro, troverai tante demo dimostrative, da abbinare alle simulazioni di investimento, in modo da capire se le tue analisi stanno funzionando, senza rischiare nulla.

Potrai simulare operazioni reali, seguendo altri trader provando ad investire sui mercati che più ti interessano: azioni, cripto-valute, materie prime e quant’altro disponibile, come se fossi un investitore reale, ma senza utilizzare soldi veri.

Con questa modalità che ti offre EToro, potrai iniziare a capire più nel dettaglio come funziona il mondo degli investimenti, senza rischiare nemmeno un euro.

Definizione dell’oscillatore Stocastico

Come tanti indicatori di trading, anche questo viene rappresentato tramite grafico, nel quale è possibile identificare lo slancio nel prezzo di una certa attività finanziaria.

Come già accennato, al centro di questo indicatore troviamo la formula dell’oscillatore stocastico, che consente il confronto tra il prezzo di chiusura del titolo con i massimi e minimi più recenti.

Questo indicatore è tendenzialmente applicato per lo studio di due metodologie di studio: individuare lo slancio verso l’alto o verso il basso di un titolo, e capire l’ipercomprato e l’ipervenduto dello stesso.

Ambedue sono validi ed efficaci, in quanto sono due approcci funzionali allo studio delle strategie di investimento.

L’utilizzo di questo oscillatore deve essere preceduto dalla definizione di una serie di parametri e fattori che devono essere messi a punto.

Infatti, a seconda della strategia allo studio, il settaggio di preparazione deve essere modificato. Questo soprattutto in base alla tempistica che può essere a lungo od a breve termine.

oscillatore stocastico
l’oscillatore stocastico per fare investimenti

Tra le varie piattaforme che utilizzano l’oscillatore, une delle più interessanti e quella di eToro, dove potrai investire con i tanti prodotti offerti, utilizzando gli indicatori di trading.

Funzionamento dell’oscillatore Stocastico

Alla base del funzionamento vi è il concetto di misurazione dello slancio dei prezzi.

Infatti, il valore stocastico, evidenzia se il titolo è in una fase di iper-comprato o iper-venduto.

In genere l’asset si pone in una condizione di iper-venduto, quando il suo valore scende al di sotto di 20.

Mentre si pone in una condizione di iper-comprato, quando il suo valore sale al di sopra di 80.

Evidenziandolo su un grafico, dove la linea mediana di solito identifica il valore di 50, lo slancio è positivo se sale, al contrario è negativo se scende al di sotto di tale valore medio.

Ricordiamo che questa lettura è quella più semplice, ma bisogna comunque stare attenti ai falsi segnali che potrebbero essere nascosti all’interno dei dati.

Le strategie di applicazione

Come accennato, bisogna stare attenti ai falsi segnali che possono derivare dalle letture dei dati, e questo può avvenire con alcune importanti strategie al fine di limitare questi falsi segnali.

Elenchiamo le stesse:

  • Ipercomprato ed ipervenduto;
  • Divergenza;
  • Indicatore di tendenza dei prezzi;
  • Crossover
strategie di applicazione
il grafico dell’oscillatore stocastico

Nei prossimi paragrafi li analizzeremo meglio, evidenziando anche i relativi grafici.

Ipercomprato e ipervenduto

Abbiamo già accennato sopra di come il valore stocastico, evidenzia se il titolo è in una fase di iper-comprato o iper-venduto.

In genere un titolo si pone in una condizione di iper-venduto, quando il suo valore scende al di sotto di 20.

Mentre si pone in una condizione di iper-comprato, quando il suo valore sale al di sopra di 80.

Un segnale di vendita viene generato quando l’indicatore supera il livello di 80, poi si riposiziona su valori inferiori me sempre sopra la linea mediana.

Un segnale di acquisto viene generato quando l’indicatore scende sotto il livello di 20, poi si riposiziona su valori superiori sempre sotto la linea mediana.

In definitiva i valori di ipercomprato ed ipervenduto, indicano che il prezzo del nostro titolo si pone vicino ai livelli massimi e minimi del suo intervallo di negoziazione, nel periodo di tempo considerato.

Ipercomprato ed ipervenduto
oscillatore stocastico per i segnali di ipercomprato o ipervenduto
Apri un conto demo su Etoro e prova la strategia di trading con indicatore oscillatore stocastico

Divergenza dell’oscillatore stocastico

La divergenza indica il contrasto tra la direzione del trend del titolo, con l’indicazione fornita dal nostro oscillatore.

Se il prezzo tende a spostarsi su un nuovo massimo, ma l’oscillatore non lo evidenzia come massimo, abbiamo una tendenza ribassista.

Questo segnale potrebbe indicare una imminente inversione del trend, che da rialzo diventa a ribasso. Quindi se si verifica questa situazione significa che lo slancio della tendenza rialzista sta iniziando a scendere.

Se invece il prezzo tende a spostarsi su un nuovo minimo, ma l’oscillatore non lo evidenzia, abbiamo una tendenza rialzista.

Questo segnale potrebbe indicare una imminente inversione del trend, che da a ribasso diventa a rialzo. Al verificarsi di questo lo slancio del trend ribassista sta iniziando a salire.

Il segnale di divergenza può essere evidenziato dall’oscillatore con ampio anticipo, è quindi necessaria una conferma prima di negoziare il titolo.

Divergenza dell’oscillatore stocastico
il calcolo della divergenza con l’oscillatore stocastico

Indicatore di tendenza dei prezzi

Questa strategia pone in relazione l’oscillatore stocastico con la media mobile semplice ed è molto importante.

Analizzando il grafico, si vedrà che la prima sezione e dominata da un importante tendenza al ribasso, con l’oscillatore veloce e la media mobile anch’essa ribassista.

Poi avviene un rimbalzo ed entrambi gli indicatori si pongono al di sotto del 20%, evidenziando uno slancio abbastanza debole.

Ad un certo punto lo stocastico veloce supera la linea mediana, con uno slancio, indicando un trend al rialzo.

Questo termina quando la linea di tendenza a breve termine scende sotto l’80%, indicando un ulteriore cambiamento, che potrebbe essere interpretato come segnale di vendita.

Indicatore di tendenza dei prezzi
l’oscillatore stocastico come indicatore di tendenza

I Crossover dell’oscillatore stocastico

Il punto nel grafico che evidenzia il punto di intersecazione della linea stocastica veloce con quella lenta, viene definito crossover.

Nel grafico la linea stocastica veloce è indicata dal simbolo K%, mentre quella lenta ha come simbolo D%.

Se la linea K% interseca la linea D% e la supera, abbiamo una indicazione al rialzo del prezzo.

Quando invece la linea K% attraversa dall’alto vero il basso, e D% la supera, l’indicazione che si può leggere è ribassista.

il crossover con l'oscillatore stocastico
il crossover con l’oscillatore stocastico
Apri un conto demo su Etoro e prova la strategia di trading con indicatore oscillatore stocastico

Come Impostare i valori dell’oscillatore stocastico

Prima di utilizzare questo strumento è necessario impostare tutti i parametri principali.

Intanto quando impostiamo il nostro oscillatore dobbiamo impostare tre importanti variabili:

  • K% che identifica il numero dei periodo da utilizzare nel calcolo;
  • D% che identifica il fattore %K della media mobile;
  • Il rallentamento, che è il valore della media mobile semplice , applicato a K%

Questo perché la lunghezza del periodo da analizzare, deve essere più lungo per fare trading a lungo termine.

Se invece vogliamo fare investimenti a breve termine, dobbiamo diminuire questo valore temporale.

Di solito, il valore dell’indice stocastico, che si trova impostato nel siti di trading on-line, è 14 – 3 – 3 e può essere modificato, in base a questi ulteriori tre valori:

  • La tipologia di titolo da negoziare: se il titolo è volatile dovremmo utilizzare un oscillatore attenuato con parametri di 15-5-6;
  • Il Time-frame: se utilizziamo time-frame corti, e meglio utilizzare settaggi come 20-5-5 o 17-9-3, questo sopratutto per limitare i falsi segnali che l’oscillatore potrebbe restituire;
  • L’utilizzo di altri indicatori e le relative strategie: è sempre consigliabile usarlo in combinazione con altri, così da avere più dati disponibili per affrontare le varie scelte di investimento.

Tutti i vari settaggi indicati, producono oscillazioni tra 0 e 100 e quindi più ampio è il periodo su cui si calcola le media mobile semplice, più l’indicatore fornirà indicazioni affidabili, che debbono però essere ben studiati in quanto inviano meno segnali.

Conclusioni

Come abbiamo visto l’oscillatore stocastico è un indicatore di trading che identifica lo slancio, ed i vari trader spesso utilizzano i segnali di divergenza indicati dall’oscillatore.

Questo al fine di captare i segnali di un probabile inversione dei mercati.

Ricordiamo anche che questo oscillatore può inviare dei falsi segnali, quindi consigliamo sempre di utilizzarlo con altri indicatori di trading, in modo da avere più informazioni possibili.

Si sottolinea che questi indicatori non sono infallibili, in quanto lavorano sulle probabilità e sull’analisi dei dati che ha sempre un’alea di incertezza.

Quindi il miglior modo di investire è utilizzare i vari indicatori di trading, in abbinamento ad un buon ventaglio di titoli ed asset con i quali investire, che rimane la base per ogni investimento oculato.

Tenete comunque sempre presente che tutti i prodotti di trading offerti nelle varie piattaforme, comportano un alto livello di rischio, compresa la possibilità di incorrere in perdite.

Gli strumenti CFD sono strumenti complicati e non garantiscono mai guadagni certi. Tieni sempre a mente questa indicazione, soprattutto quanto utilizzi le piattaforme di investimento.

Tra l’altro tutte le informazioni fornite in questo articolo, non sono consigli di trading diretto, ma esclusivamente indicazioni su come utilizzare le demo dimostrative dei vari strumenti e informare sulle varie possibilità di studio.

Apri un conto demo su Etoro e prova la strategia di trading con indicatore oscillatore stocastico
Dai Un Voto a Questo Articolo
[Voti: 0 Media: 0]